FAQ > Software

Software #1

Cosa significa SaaS – Software as a Service?

#1 Cosa significa SaaS – Software as a Service?

Il Software as a Service (o SaaS), tradotto in italiano con “Software come servizio”, è un modello di distribuzione del software basato sul fatto che il cliente può utilizzare il software accedendovi con un abbonamento, ma non ha bisogno di possederlo materialmente né di installarlo sulle proprie macchine.

Il software viene gestito e sviluppato dal produttore in un ambiente centralizzato, mentre i clienti possono usarlo, tipicamente via web, servendosi di un qualunque browser come interfaccia.

Nel modello SaaS esiste una sola applicazione che serve più utenti mantenendo separati i loro dati e gli ambienti operativi: si parla, quindi, di architettura multi-tenant.

Il Software as a Service presenta alcune criticità ma offre anche diversi vantaggi.

Pro

  1. Non serve acquistare le licenze e installare il software sulle diverse macchine
  2. In genere il costo che viene proposto per l’abbonamento è periodico (tipicamente mensile) e permette di suddividere su un periodo di tempo più lungo l’impegno che sarebbe invece necessario per dotare ogni macchina della rete della specifica licenza software. A causa di questa modalità-tipo è comunque possibile che sul lungo periodo, a fronte di continui rinnovi, il costo sostenuto possa diventare più alto rispetto a quello richiesto per l’acquisto della licenza software
  3. Il software viene continuamente sviluppato e migliorato in maniera centralizzata: vengono corretti i bug e le criticità ma non è necessario reinstallarlo volta per volta, bensì gli utenti vedono l’aggiornamento direttamente online
  4. L’accesso da browser è tecnicamente disponibile ovunque ci sia una connessione a internet e su computer di ogni genere, anche quelli non particolarmente attrezzati sotto il profilo hardware
  5. La soluzione è flessibile e può essere implementata in base alle reali esigenze, acquistando singoli pacchetti extra a seconda delle necessità

Contro

  1. I dati di chi utilizza il SaaS vengono ospitati dal server di chi fornisce il servizio: non si tratta di un “contro” in senso assoluto, ma può esserlo per chi per ragioni di privacy non si può permettere questo tipo di situazione
  2. Non sempre i servizi SaaS possono essere facilmente integrati con tutte le applicazioni che si usano all’interno dell’azienda
  3. Prestazioni e affidabilità al server del fornitore dipendono da alcuni fattori sui quali non è possibile avere un controllo diretto
  4. Si possono avere problemi con il fornitore
  5. Recedere dal contratto in caso di insoddisfazione può essere difficile o non conveniente.

Il concetto di Software as a Service è stato enunciato per la prima volta nel 2000 da Tim O’Reilly su The Open Source Paradigm Shift.

Torna all'elenco delle F.A.Q.